Poeti Russi: Aleksandr Tvardovskij, Prima della guerra

La natura si rigenera e la vita va avanti, ma il dolore resta perché la guerra è come una malattia: se non uccide, lascia sempre il segno.