Valerio Magrelli, estratti da “Didascalie per la lettura di un giornale”

In questa raccolta l’oggetto-emblema dell'indagine poetica è il giornale, inteso nella sua veste di prodotto tipografico, odierno vedemecum per l’interpretazione del mondo. Dalla prima pagina alla cronaca internazionale, Magrelli «descrive» un quotidiano con versi allo stesso tempo comici, meditativi e sospesi.