Kobayashi Issa

Issa è stato uno tra i più grandi e prolifici autori di Haiku giapponesi. Come appartenente al Buddismo della Terra Pura i suoi testi pongono sempre l’accento sulla fiducia nella misericordia infinita del Buddha Amida: più che nello sforzo personale per ottenere la salvezza, ci si affida all’aiuto divino. Del resto, non è solo l’uomo che soffre ma tutte le creature. Issa trova ispirazione nella vita di tutti i giorni e questa sua accettazione del dolore, connaturato all’esperienza del vivere, rende i suoi haiku pieni di umorismo, anche davanti alla sofferenza. Poeta di grande attualità, le sue opere sono un inno alla gioia e un invito ad amare la vita, in tutte le sue forme.




I FIORI

In Giappone,

ad ogni ingresso,

fiori di ciliegio.

 

 

Fiorisce il pruno:

anche quest’anno

ricevo paste di riso.

 

 

Dal cielo

sembrano piovuti

i fiori di ciliegio.

 

 

Un po’ distratto

dai ciliegi in fiore,

dormo con il Buddha.

 

 

Muschio dell’eremo

che non conosce

lo spuntare dei fiori.

 

 

All’ombra dei fiori,

nessuno

è straniero.

 

 

Ancora vivi:

il papavero

ed io pure.

 

 

Nel tempio incustodito

con grande vitalità

fioriscono i ciliegi.

 

 

Vivere così

è un miracolo

all’ombra dei fiori.

 

 

Fiorisce il pruno:

la mia stoltezza

non cambia.

 

______

 

GLI UCCELLI

“Gioca con me,

o passerotto

senza la mamma.”

 

 

L’usignolo

fa colazione

prima del padrone.

 

 

Il samurai

deve servire

anche l’usignolo.

 

 

Il gabbiano

cerca alloggio

nel santuario del fiume.

 

 

Entrando a Edo,

il cuculo canta

con voce più alta.

 

 

Un passerotto

scaccia col becco

i pidocchi.

 

 

Una gallina

scioglie col becco

la neve dell’ingresso.

 

 

Rondine di sera:

non so cosa farò

in avvenire.

 

 

L’uccello nel nido

apre la bocca:

campana della sera.

 

 

Al vento autunnale

una gallina

canta sopra il tetto.




GLI ANIMALI

Seduto di fronte

mi guarda fisso

un ranocchio.

 

 

Sui petali di fiori

sbatte la lingua

un ranocchio.

 

 

Al sole del mattino

si rallegra

la lumaca.

 

 

Una farfalla

scacciata con la coda

dal gattino.

 

 

I gattini

giocano a nascondino

sui trifogli in fiori.

 

 

Il cibo del gatto

condiviso

coi passerotti.

 

 

Anche il cane

entra nel mare

per prendere le sardine.

 

 

La lumaca:

quello che faccio

non si vede.

 

 

Vola una farfalla:

la tana della volpe

s’illumina.

 

 

Inseguendo il figlio,

la scimmia guada il fiume,

nella fredda pioggia.




TI PIACCIONO GLI HAIKU DI ISSA?

Potresti leggere integralmente il testo da cui sono stati tratti.

febbraio 20th, 2017|Categories: Haiku|Tags: , , |0 Comments

Leave A Comment

4 × 1 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.