Ryōkan, il poeta dello Zen

Ryōkan è stato uno dei massimi poeti della letteratura giapponese e ci ha lasciato in dote una grandissima collezione di poesie dal contenuto semplice eppure profondo. Definito il poeta dello Zen, attraverso la lettura delle sue opere ci si può fare una chiara idea della dottrina e della pratica Zen, riassumibile nei concetti di meditazione, libertà interiore e compassione. In questa pagina ci siamo limitati a raccogliere, tra i tanti haiku del maestro Ryōkan, solo quelli con riferimento alla stagione autunnale. Ovviamente l’intento è quello di invitarvi ad approfondire la figura di questo grande poeta giapponese.




HAIKU D’AUTUNNO

Nel vento d’autunno

si leva solitaria

una figura.

Cielo terso d’autunno

e un antico boschetto

come siepe.

Cielo terso d’autunno

un antico boschetto –

e questa capanna!

Cielo chiaro d’autunno

tutti questi passeri –

frullare d’ali.

______

Piccoli stormi

d’aironi solcano il cielo –

crepuscolo d’autunno.

Ecco, è finita!

dunque anche io me ne vado –

termina l’autunno.

Una grande pace

qui, proprio come a Rozan

pioggia d’autunno.

Cogliendo cachi

palle d’oro afferrate

dal vento d’autunno.

______

Preziosa quanto

la spada di Gankai –

la mia zucca!

Passate di qui

cercando di evitare

i ricci caduti.

Bruciando rami secchi

di sera posso udire

la pioggia d’autunno.

La mia porta di rami

e una perla di rugiada

di primo mattino.




Prime luci dell’alba

davanti al takatsuki

seduto al freddo.

Per fare fuoco

il vento mi porta in dono

foglie d’autunno.

Erba autunnale, trifogli –

voglia di contemplarli

fino alla rugiada.

Erba d’autunno, trifogli

tutti intorno al mio sentiero

ma ancora familiare!

______

Le prime piogge –

sulla montagna senza nome

che piacere!

Cima raggiunta

da solo, mi alzo in piedi

vento d’autunno.

Autunno – broccato

di foglie rosse d’acero –

la veste dei Tang.

Riparando il tetto

palle d’oro avvizzite

vento freddo d’autunno.

Odo le grida

della loro partenza –

oche grigie della sera.

L’autunno finisce –

a chi potrei confidare

la mia malinconia?




TI PIACE LA POESIA DI RYŌKAN?

Potresti leggere

 

Leave A Comment

13 − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.