Una selezione di pensieri brevi, ma carichi di profonda spiritualità, tratti dai discorsi, dalle udienze e dalle omelie di Papa Benedetto XVI. Una raccolta di frasi per la meditazione quotidiana, una selezione di pensieri che offrono una sintetica visione d’insieme dei temi-chiave su cui si fonda la predicazione di Joseph Ratzinger.


Argomento Correlato

AFORISMI E FRASI SULLA RELIGIONE




AMBIENTE

  • Le modalità con cui l’uomo tratta l’ambiente influiscono sulle modalità con cui tratta se stesso, e viceversa.
  • È indispensabile convertire l’attuale modello di sviluppo globale verso una più grande e condivisa assunzione di responsabilità nei confronti del creato.
  • Il degrado della natura è strettamente connesso alla cultura che modella la convivenza umana.
  • Se l’uomo si degrada, si degrada l’ambiente in cui vive; se la cultura tende verso il nichilismo, se non teorico, pratico, la natura non potrà non pagarne le conseguenze.

AMORE

  • L’amore non è mai “concluso” e completato; si trasforma nel corso della vita, matura e proprio per questo rimane fedele a se stesso.  (Deus caritas est, n.17)
  • Alla fine solo l’amore ci fa vivere e l’amore è sempre anche sofferenza: matura nella sofferenza e dà la forza di soffrire per il bene.
  • Nel cuore di ogni uomo, mendicante di amore, c’è sete di amore.
  • La natura stessa dell’amore richiede scelte di vita definitive e irrevocabili. Mi rivolgo in particolare a voi, carissimi giovani: non abbiate paura di scegliere l’amore come la regola suprema della vita.

BELLEZZA

  • La verità si esprime nella bellezza  e dobbiamo essere grati per questa bellezza e cercare di fare tutto il possibile perché rimanga presente, si sviluppi e cresca ancora. Così mi sembra che arrivi Dio, in modo molto concreto, in mezzo a noi.
  • Troppo spesso la bellezza che viene propagandata è illusoria e mendace, superficiale e abbagliante fino allo stordimento e, invece di far uscire gli uomini da sé e aprirli a orizzonti di vera libertà attirandoli verso l’alto, li imprigiona in se stessi e li rende ancor più schiavi, privi di speranza e di gioia.

CHIESA

  • La comunione nasce dalla fede suscitata dalla predicazione apostolica, si nutre dello spezzare il pane e della preghiera, e si esprime nella carità fraterna e nel servizio.
  • La Chiesa, fondata nell’istituzione dell’Eucaristia, nel suo intimo è comunità eucaristica e così comunione nel Corpo del Signore. Il compito di pietro è presiedere a questa comunione universale; di mantenerla presente nel mondo come unità anche visibile, incarnata.
  • È questa la nostra missione comune: essere fermento di speranza e di pace perché crediamo nell’amore. L’amore fa vivere la Chiesa, e poichè esso è eterno, la fa vivere sempre fino alla fine dei tempi.
  • La vera crisi della Chiesa nel mondo Occidentale è una crisi di fede. Se non arriveremo a un vero rinnovamento nella fede, tutta la riforma strutturale rimarrà inefficace.



DIO

  • Noi uomini, ai quali la creazione, per così dire è affidata in gestione, la usurpiamo. Vogliamo esserne i padroni in prima persona e da soli. Dio ci è d’intralcio. O si fa di lui una semplice frase devota o Egli viene negato del tutto, bandito dalla vita pubblica, così da perdere ogni significato.
  • Dove Dio non c’è, anche l’uomo non è più rispettato.
  • Il tema fondamentale è che noi dobbiamo riscoprire Dio e non un dio qualsiasi, ma il Dio con un volto umano, perché quando vediamo Gesù Cristo vediamo Dio.
  • Cercare Dio, essere in cammino verso Dio, resta oggi come ieri la via maestra e il fondamento di ogni vera cultura.

EDUCAZIONE

  • L’educazione non può fare a meno di quell’autorevolezza che rende credibile l’esercizio dell’autorità. Essa è frutto di esperienza e competenza, ma si acquista soprattutto con la coerenza della propria vita e con il coinvolgimento personale, espressione dell’amore vero.
  • Non basta mai una formazione professionale senza formazione del cuore. E il cuore non può essere formato senza almeno la sfida della presenza di Dio.
  • L’educazione costituisce uno dei punti nodali della questione antropologica odierna.

FAMIGLIA

  • La famiglia è un organismo vivente nel quale si realizza una reciproca circolazione di doni. L’importante è che non manchi mai la parola di Dio, che tiene viva la fiamma della fede.
  • Una famiglia vive in pace se tutti i suoi componenti si assoggettano a una norma comune: è questa a impedire l’individualismo egoistico e a legare insieme i singoli, favorendone la coesistenza armoniosa e l’operosità finalizzata.
  • Lo stesso amore che costruisce e tiene insieme la famiglia, cellula vitale della società, favorisce l’instaurarsi tra i popoli della terra di quei rapporti di solidarietà e di collaborazione che si addicono a membri dell’unica famiglia umana.

FEDE

  • La fede non è una teoria che si può far propria o anche accantonare. È una cosa molto concreta: è il criterio che decide del nostro stile di vita.
  • Scoprire la bellezza e la gioia della fede è un cammino che ogni nuova generazione deve percorrere in proprio, perché nella fede viene messo in gioco quanto abbiamo di più nostro e di più intimo.
  • La fede ci aiuta a spalancare l’orizzonte al di là di noi stessi e vedere la vita come Dio la vede.

GESÙ CRISTO

  • La fede in Gesù può aiutare molti a cogliere il senso della vita e dell’avventura umana, offrendo loro quei punti di riferimento che spesso mancano in un mondo tanto frenetico e disorientato.
  • L’affievolirsi della fede nella resurrezione di Gesù rende di conseguenza debole la testimonianza dei credenti. Se infatti viene meno nella Chiesa la fede nella resurrezione, tutto si ferma, tutto si sfalda.
  • Lo spirito apre all’intelligenza umana nuovi orizzonti che la superano e le fa capire che l’unica vera sapienza risiede nella grandezza di Cristo.




VUOI APPROFONDIRE LA LETTURA DELLE OPERE DI PAPA BENEDETTO XVI?

Potresti leggere