Poeti Arabi: Ibraim Nasrallah, specchi di polvere

Le poesie di Nasrallah sono innervate dalla narrazione, con una trama da cui emergono sempre personaggi e storie. Nella lirica del poeta giordano, personaggi ed oggetti sono sempre in stretto rapporto tra loro, per descrivere un momento, per rappresentare la sofferenza, la tenerezza, in una tensione sempre sospesa tra realtà e sogno.

Poeti Arabi: Ibrahim Nasrallah, poesie d’amore

Ibraim Nasrallah, Giordano, nato ad Amman nel 1954 in un campo profughi, nel 1997 vince il prestigioso premio letterario Sultan Uways. La sua poesia, superata l’adesione al verso libero occidentalizzante, è molto attenta agli aspetti formali e contenutistici. Rivisti e rielaborati, forme e temi sono sempre ripensati per addentrarsi nella profondità dei problemi contemporanei.